Fragole: proprietà, benefici e usi

Le fragole sono tra i frutti più apprezzati a tutte le età, per il loro aspetto così attraente, il loro colore rosso, il profumo particolare come lo è anche il gusto che si accompagna e si esalta con altri alimenti, primo tra tutti il vino rosso con lo zucchero, una vera delizia, oppure il succo di limone e ancora, l’aceto balsamico o la panna montata. Siamo riusciti a farti venire l’acquolina in bocca? Le fragole hanno una lunga storia e tanti benefici che forse non conosci.

Il suo nome scientifico è Frangula Vesca, della famiglia delle rosacee e i veri frutti non sono le fragole che consumiamo, quello è soltanto il supporto dei veri frutti che sono i semini gialli disseminati sulla fragola. Gli antichi Romani già apprezzavano le fragole ma le radici affondano nel neolitico, forse consumate anche dagli uomini preistorici che trovavano nei boschi le fragole selvatiche, le stesse che puoi trovare oggi nelle tue passeggiate.

Le Fragole oggi

Quelle in commercio sono principalmente due varietà di fragole, la Granaria Chiloensis proveniente dal Sud America e la Fragaria Virginiana, originaria degli Stati Uniti, varietà di quei luoghi sebbene coltivate anche sul nostro territorio nazionale. Quelle in commercio sono maggiormente adatte al consumo per le loro dimensioni e il gusto più arrotondato ma le proprietà maggiori si trovano nelle fragole di bosco, quelle selvatiche che in tanti, erroneamente, ritengono non adatte all’alimentazione, con la presunzione che facciano male, chissà perché.

Proprio queste, invece, sono ricche di sostanze bioattive e con alte proprietà antiossidanti. Lo zucchero contenuto nelle fragole corrisponde solo al 5%, quindi, contrariamente a quanto popolarmente ritenuto, questo frutto è adatto al consumo da parte dei Diabetici. Andiamo a conoscere più nel dettaglio le Fragole.

Cosa trovi nelle Fragole?

Nelle fragole trovi principalmente acqua al 90,95% ma anche:

  • 0,67% proteine
  • 0,3% grassi
  • Sali Minerali come Fosforo, Manganese, Potassio, Ferro, anche iodio che raramente si trova in natura se non nel sale marino.

Le fragole sono anche importanti fonti di Acido Gallico, con funzione neuro protettiva, flavonoidi, potenti anti ossidanti, gruppi fenolici, tutti componenti che decrescono in quantità con l’avanzare del processo di maturazione del frutto. Sarebbe, di conseguenza, meglio sacrificare un po’ di gusto e di zuccherinità a favore dei benefici consumando fragole non al massimo del processo di maturazione.

Con le fragole si producono eccellenti creme per il viso e la pelle in generale e si possono sfruttare le sue proprietà antinfiammatorie, antiossidanti, di protezione cardiaca ma anche antipertensivi che si ha grazie al loro estratto. Il ridotto apporto calorico e l’effetto drenante delle fragole ne fanno uno degli alimenti preferenziali in una dieta dimagrante ma il beneficio è anche favorevole per i diabetici che grazie alle fragole possono tenere sotto controllo i picchi glicemici post postprandiali.

Pochi sanno che nella polpa della fragola è contenuto lo xilitolo, un disinfettante e sbiancante per le gengive e i denti, sui quali contrasta la formazione della placca.

Non solo il frutto è importante e utile: radici e foglie di fragola, hanno un’azione importante diuretica, in contrasto ai calcoli renali e con beneficio nell’iperuricemia quindi con grandi benefici in chi soffrono di malattie renali.

Con questo articolo hai forse imparato che puoi prenderti cura del tuo corpo in maniera piacevolissima e godere dei benefici delle fragole anche fuori stagione grazie agli integratori che puoi trovare anche online ispirati alla composizione di questi frutti.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*