Dieta detox: gli alimenti che non devono mancare

dieta detox

Da diverso tempo a questa parte, si parla tantissimo di dieta detox. Questo approccio all’alimentazione, che deve essere seguito dopo aver chiesto consigli al proprio medico di fiducia, è spesso approfondito sul web. Per rendersi conto della sua popolarità, basta ricordare che ne parlano magazine di successo come www.benessere.guru.

Quali sono gli alimenti consentiti? Quali quelli che, invece, dovrebbero essere eliminati? Nelle prossime righe di questo articolo, scopriamo qualcosa di più in merito.

Dieta detox: gli alimenti da escludere

Quando si parla di dieta detox, è il caso di citare gli alimenti che dovrebbero essere esclusi o limitati fortemente. In questo novero è possibile includere il caffè, le bevande alcoliche, gli alimenti ricchi di sale e quelli caratterizzati da un’importante quantità di zuccheri raffinati. Tra gli altri alimenti la cui assunzione andrebbe moderata quando si segue una dieta detox rientrano anche il latte e i latticini, per non parlare dei grassi saturi, dannosi per il cuore.

Alimenti consentiti e schemi di menu

Vediamo ora quali sono gli alimenti consentiti in una dieta detox e diamo qualche indicazione di massima sui menu. Nel momento in cui si decide di seguire una dieta detossinante, è molto importante concentrarsi su cibi ricchi di acqua, fibre e vitamine.

Per quanto riguarda i singoli pasti, facciamo presente che uno schema alimentare ideale per la colazione prevede l’assunzione di frutta, fonte di fibre e di vitamine antiossidanti, ma anche quella di cereali integrali, possibilmente senza glutine. Da non dimenticare è anche la quota proteica.

Nell’ambito di una dieta detox, un’ottima alternativa è lo yogurt greco. I vantaggi di questo alimento sono diversi. Tra questi è possibile citare il basso contenuto di carboidrati, ma anche la presenza di un’importante quantità di proteine, nutrienti fondamentali per preservare la massa magra e per tenere sotto controllo l’appetito.

Cosa dire in merito agli altri pasti? Per quanto riguarda il pranzo e la cena, facciamo presente che uno schema ottimale prevede il 60% dell’apporto calorico proveniente da verdure. Per quanto riguarda il restante 40%, si consiglia di mettere nel piatto legumi e cereali. L’unica fonte di lipidi consentita è l’olio extra vergine di oliva.

Come è chiaro, gli alimenti proteici sono praticamente assenti. Man mano che si va avanti con la dieta, li si può reintrodurre, facendo però attenzione a scegliere quelli giusti. Ciò significa dare spazio carni bianche e magre, uova, pesce e formaggi a basso contenuto lipidico.

La dieta detox mette in primo piano alcune linee guida che andrebbero seguite anche quando non si punta a eliminare le tossine che, soprattutto nei momenti di stress o di eccessi alimentari, il corpo tende ad accumulare. Tra le dritte in questione rientra il fatto di ridurre al minimo l’assunzione di cibi ricchi di conservanti. Lo stesso vale per le carni rosse e per i formaggi stagionati.

Cosa bere durante una dieta detox

Un doveroso cenno deve essere dedicato alla risposta alla domanda “Cosa bere durante una dieta detox?”. Tra le principali alternative oltre all’acqua è il caso di considerare il tè verde che, come dimostrato da diverse testimonianze scientifiche tra le quali è possibile citare uno studio della Penn State University, è caratterizzato dalla presenza di composti in grado di favorire lo smaltimento dei grassi, incentivando anche la riduzione del loro assorbimento.

Da non trascurare è poi il succo di mirtillo – attenzione, quando lo si acquista è opportuno controllare che non vi siano zuccheri aggiunti – un frutto in grado di dare un grande contributo nell’eliminazione delle tossine e nella riduzione dei livelli di glucosio nel sangue.